L' AUTO DEL FUTURO NASCERA' A ZURIGO?
Scritto da asvea 2007-05-07 17:33:47 News Asvea
Al Politecnico federale di Zurigo una squadra di ricercatori e studenti progetta motori e sistemi energetici innovativi e rispettosi dell'ambiente. Nel 2005 ha già visto la luce un veicolo con motore a celle di idrogeno.
A capo di questo gruppo di riflessione c'è il professore Lino Guzzella, una mente che non ha mai smesso di riflettere sull'automobile del futuro.

La prima fase del progetto PAC Car è iniziata nel 2002; la seconda è terminata nel 2005 con la realizzazione di un veicolo che ha percorso 5385 km con l'energia sviluppata da un 1 grammo di idrogeno - l'equivalente energetico di 1 litro di benzina. Questo progetto, ha avuto un seguito?
Lino Guzzella: Il progetto è finito. Abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi che avevamo e vinto tutti i record che si potevano vincere. Abbiamo reso pubblici i dati, scritto un libro e su questo veicolo si possono avere tutte le informazioni compresi i dettagli dei disegni. Ma abbiamo deciso di chiudere con questo progetto e ora abbiamo un contratto con il Museo dei Trasporti di Lucerna dove PAC Car verrà esposta.

Quindi nel vostro gruppo non è prevista nessuna nuova ricerca sui motori a celle di idrogeno?

L.G.: La pila combustibile che funziona con l'idrogeno come sistema di propulsione per autoveicoli non ha un grande futuro immediato. Nei prossimi 10-20 anni non prevedo un grande impatto sul mercato dei veicoli. Noi facciamo ancora dei progetti di ricerca su questi argomenti ma non con un obiettivo di immediata applicazione.

Perché questa decisione?

L.G.: Il problema con le pile a combustibile basate sull'idrogeno è che l'idrogeno deve essere prodotto. Non è una sostanza che si trova in natura e la sua produzione consuma molta energia e costa tanti soldi che alla fine non vale la pena seguire quella via.

Ma allora a che cosa è servita quella ricerca e perché l'avete fatta?

L.G.: Il grande successo del progetto sono gli studenti; una ventina vi ha lavorato intensamente e un centinaio un po' più a distanza. Questi studenti ora lavorano per l'industria e possono applicare queste idee nella realtà.

Chi è
LINO GUZZELLA

Lino Guzzella è professore ordinario presso il Dipartimento di Ingegneria meccanica del Politecnico di Zurigo (ETH) dove si occupa della modellazione e ottimizzazione di sistemi energetici e meccanici.

Le sue ricerche si orientano alla realizzazione di sistemi per diminuire le emissioni dei motori e più in generale i consumi di energia. Oltre che con l'industria, collabora con i Dipartimenti dell'Ambiente e dei Trasporti.

Guzzella è stato responsabile del progetto PAC Car che nel 2005 ha realizzato un veicolo con motore a celle di idrogeno che ha poco a che vedere con l'automobile convenzionale. Pesa solo 30 kg, ha una forma estremamente aerodinamica e si guida con un joystick su un computer di bordo.